Foglio elettronico per lo sviluppo di una dieta personalizzata

Oggi parliamo di Dieta…

Come? Ti stai chiedendo cosa centra la dieta con un blog sulla tecnologia?

In primo luogo, qualsiasi cosa che abbia a che fare con lo studio di tecniche (o scienze) applicabili alla soluzione di problemi pratici, attiene alla “Tecnologia” – fonte Treccani.
In secondo luogo, se ci sono strumenti informatici che ti permettono di svolgere o gestire più semplicemente le attività tecniche richieste, e può essere utile un consiglio/spiegazione a riguardo, ecco che allora se ne può discorrere sul mio blog.

Tempo fa mi avvicinai al mondo delle diete e del mangiare sano, fino ad all’ora mai preso seriamente in considerazione. Ho letto un bel po’ di informazioni a riguardo ed alla fine mi sono avvicinato al metodo alimentare Zona.
Non è compito del blog disquisire sull’argomento delle diete, ma volevo manifestarti il mio entusiasmo per il metodo Zona, perché grazie ad esso sono riuscito a smaltire il mio peso corporeo in eccesso e con lo stile di alimentazione acquisito sono riuscito a mantenere nel tempo, la forma fisica ottenuta.

Nota: Il post non ha carattere scientifico o medico, e non vuole essere diretto alla promozione di alcun tipo di regime alimentare.
Se vuoi approfondire l’argomento sulla dieta a Zona puoi leggere su Internet qui > fonte wikipedia o acquistare questo interessante libro sul dimagrire sano qui > Bruno Editore Dieta 3x.
L’approfondimento non esclude il parere di un medico qualificato.

Per applicare i concetti del metodo alimentare Zona che, sintetizzo, prevede un equilibrio delle calorie apportate dai tre macronutrienti – Carboidrati, Proteine, Grassi – nell’alimentazione, ho sviluppato un semplice applicativo su foglio elettronico, che permette di creare la “propria dieta personalizzata” sul modello del metodo Zona.

Sviluppare una dieta personalizzata sul modello del metodo Zona

Di seguito l’interfaccia del mio applicativo per creare una dieta basata sul metodo alimentare Zona

Applicativo per sviluppo Dieta Zona


Nell’applicativo è possibile inserire il nome di chi adotta la dieta (1), il giorno (2), e comporre il menù con gli alimenti che desideri (3), scegliendo tramite le caselle a discesa, e le relative quantità (4), impostate in grammi.
Il programma associa ad ogni singola voce le calorie ed i grammi di Carboidrati, Proteine e Grassi, riportando in alto, come totali, il numero delle calorie di tutto il menù (5) e l’indicazione delle percentuali dei macronutrienti (6) per singolo pasto.
Per essere conformi, o quanto più vicino al metodo Zona, le percentuali dovranno essere del 40% per i Carboidrati, del 30% per le Proteine e del 30% per i Grassi, evidenziato dalla colorazione in verde intenso. Se compaiono altre colorazioni, dobbiamo apportare gli opportuni correttivi, aumentando o diminuendo le quantità di un determinato alimento, a vantaggio / svantaggio di altri.
Come puoi notare nel menù in esempio, per il pranzo e la cena i valori sono perfettamente equilibrati. C’è un leggero squilibrio a vantaggio dei Carboidrati nella colazione (ma a me piaceva quel menù la mattina).
Ci sono poi altre schermate che riguardano il database degli alimenti (7)**,

Tabella dei valori nutrizionali

un database personalizzato con alcuni menù che ho creato e archiviato per un riutilizzo (8),

Archivio dei menù

una raccolta di alcune quantità (9) (tipo quanto pesa un cucchiaio grande di olio, o un uovo intero etc.)
ed una pagina per il calcolo di pietanze elaborate (10) (tipo il calcolo dei valori totali di cannelloni al sugo, ravioli, polpettone per es.).
L’interfaccia è stata impostata anche per una stampa in formato A4 del menù, per conservare ed avere a portata di mano quanto previsto.

** La maggior parte delle caratteristiche degli alimenti base, sono stati ricavati dal sito INRAN del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nella sezione “Banche dati”.
Per altri alimenti, ho consultato le proprie scatole di confezionamento.

Posso dirti che nei primi tempi, ci vorrà un po’ di impegno in più per creare un menù personalizzato, ma col tempo – e l’esperienza – il lavoro diventerà sempre più agevole e fluido, col vantaggio che afferrando i concetti ed i valori dei vari alimenti, potrai in futuro fare anche a meno del programma. L’applicativo è in fase di evoluzione ed ha anche altre sfaccettature e comodità che non sto in questo post ad elencarti.
Si potrà sempre sviscerare l’argomento commentando il post.

Se pensi che l'articolo che possa essere d'aiuto a qualcuno condividi, grazie.

Giuseppe Guida

Ho da sempre la passione per Internet e le nuove tecnologie. Mi interesso particolarmente dell'ottimizzazione delle risorse informatiche, dell'open source, dei servizi web e cyber-sicurezza | Seguimi su Twitter @tecnopassopasso

One thought to “Foglio elettronico per lo sviluppo di una dieta personalizzata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.